NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand

SDGs for All

SDGs for All is a joint media project of the global news organization International Press Syndicate (INPS) and the lay Buddhist network Soka Gakkai International (SGI). It aims to promote the Sustainable Development Goals (SDGs), which are at the heart of the 2030 Agenda for Sustainable Development, a comprehensive, far-reaching and people-centred set of universal and transformative goals and targets. It offers in-depth news and analyses of local, national, regional and global action for people, planet and prosperity. This project website is also a reference point for discussions, decisions and substantive actions related to 17 goals and 169 targets to move the world onto a sustainable and resilient path.

Di Ronald Joshua

NEW YORK | BAMAKO (IDN): Fatou Dembele è un’agricoltrice del Mali, nel quale la metà della popolazione che si occupa di agricoltura è composta da donne. L’agricoltura è un settore fondamentale nel tentativo di sollevare le donne dal proprio stato di povertà. Ma il degrado della terra e delle risorse naturali in aumento, dovuto ai cambiamenti climatici, rende le donne più vulnerabili.

Pertanto, quando le piante di Dembele hanno iniziato a morire, ha pensato che il proprio pezzo di terra fosse rovinato, e che i suoi mezzi di sostentamento fossero a rischio. “Credevamo che la terra fosse malata. Non sapevamo ci fossero parassiti che attaccavano le radici delle piante e le uccidevano,” dice Dembele.

Di Jaya Ramachandran

BERNA (IDN) – La rete internazionale Sustainable Development Solutions Network (SDSN) ha lanciato il suo venticinquesimo network, SDSN Switzerland [SDSN Svizzera], copresentato dal Centre for Development and Environment at the University of Bern e da BIOVISION Foundation, una fondazione per lo sviluppo ecologico, nell'ottica di creare un dialogo con più parti interessate, promuovere soluzioni per uno sviluppo sostenibile e dare indicazioni a chi prende decisioni rispetto all'implementazione dell'Agenda 2030 e dell'Accordo di Parigi sul clima.

Di Kizito Makoye

DAR ES SALAAM (IDN) – Nonostante gli sforzi profusi per promuovere l’uguaglianza di genere, in Tanzania donne e ragazze restano cittadine di serie B, in gran parte non sfruttate nelle loro potenzialità e spesso soggette a discriminazione e violenza da parte maschile, a causa dei pregiudizi di un sistema dominato dagli uomini che, spesso, mette a rischio la stessa sopravvivenza delle donne.                                                                          

Tuttavia, in ottemperanza agli Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goal – SDG) dell’ONU, sono in corso varie iniziative per l’empowerment delle donne, anche se esse incontrano ancora ostacoli che ne impediscono il raggiungimento del pieno potenziale.

Di Kalinga Seneviratne

CHANTABURI, Nord-est della Thailandia (IDN) - Un appassionato medico, conscio della situazione sociale, di questa comunità rurale nel nord-est della Thailandia sta lavorando con una scuola per bambini emarginati, sostenuta da una fondazione fondata dalla principessa Maha Chakri Sirindhorn, la secondogenita del defunto re Bhumibol, morto nell'ottobre 2016.

La scuola mira a responsabilizzare gli studenti ad entrare nel settore della medicina attraverso un percorso di carriera non convenzionale, che fornisce un molteplice approccio per affrontare gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs).

Foto: Forum di Paesaggi Globali. Credito: Pilar Valbuena

Di Fabíola Ortiz

BONN (IDN) - Il degrado delle foreste e la perdita di biodiversità comportano un prezzo molto pesante per il clima e la vita delle persone. Il ripristino delle foreste è importante quando si tratta di aumentare la resilienza alle variazioni climatiche e garantire un ambiente sano per le generazioni future. Questo è stato il messaggio principale degli esperti e dei leaders che si sono incontrati a Bonn (19-20 dicembre 2017) per discutere un percorso più sostenibile per la preservazione ambientale.

"Dovremmo smettere di vedere le popolazioni indigene, le risorse naturali e le foreste come un problema. Potremmo vederli come una soluzione ", ha detto Robert Nasi, direttore generale del Center for International Forestry Research (CIFOR) che ha ospitato il Global Landscapes Forum;una grande piattaforma basata sulla scienza dell''uso sostenibile del territorio.

Foto: vista generale della conferenza tenutasi in Vaticano il 10-11 novembre 2017. Credit: Katsuhiro Asagiri | IDN-INPS

di Ramesh Jaura

CITTÀ DEL VATICANO (IDN) – Quando i leader di tutto il mondo hanno approvato il documento “Transforming our world: the 2030 Agenda for Sustainable Development” (“Trasformare il nostro mondo. L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile”), a valle del vertice delle Nazioni Unite di due anni fa, che ha portato all’adozione degli impegni post-2015, lo hanno descritto come “un piano di azione per le persone, il pianeta e la prosperità” che “cerca anche di rafforzare la pace universale, nel contesto di un’accresciuta libertà”.

Il documento, che comprende 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS o “Sustainable Development Goals“, SDG) e 169 propositi, è nato grazie al consenso, che si è formato attorno a queste tematiche durante le ampie discussioni sorte all’interno del gruppo di lavoro aperto (“Open Working Group”). Per questo, gli estensori hanno evitato meticolosamente di usare parole come “un mondo libero dalle armi nucleari”.

Foto (al centro): Manasa, un’adolescente salvata dal lavoro minorile in Guntur, India. Il suo recupero è stato reso possibile grazie a un'indagine condotta dall'amministrazione distrettuale sugli abbandoni scolastici. Crediti: Stella Paul - IDN | INPS

Di Stella Paul

NUOVA DELHI (IDN) - Per tre anni, la migrante tredicenne Manasa ha trascorso nove ore al giorno a raccogliere peperoncini nella fattoria di un vicino, nel distretto di Guntur, nel sud dell'India.

Ma quando, nell'estate del 2015, degli attivisti locali, mentre conducevano un'indagine porta a porta nel suo villaggio, scoprirono che gli studenti avevano smesso di frequentare la scuola, condivisero l’informazione con un alto funzionario del governo provinciale, che ordinò ai capi villaggio di attuare un giro di vite verso coloro che impiegavano bambini nelle proprie fattorie.

Foto: Jean-Pierre Lacroix, sottosegretario generale per le operazioni di mantenimento della pace giura di fronte al segretario generale dell'ONU António Guterres (a sinistra). Aprile Nazioni Unite, New York. Credito: UN Photo/Rick Bajornas.

Di Shanta Rao

NEW YORK (IDN) – Le 16 operazioni di mantenimento della pace delle Nazioni Unite (PKO), finanziate da un enorme bilancio di 7,9 miliardi di dollari per l'attuale biennio 2016-2017, sono a rischio, minacciate da tagli drastici e, in alcuni casi, anche di chiusure.

Gli Stati Uniti, il più grande contributore con circa il 28% di tale bilancio, non solo hanno minacciato di ridurre i finanziamenti, forse fino al 25%, ma chiedono anche un declassamento – o addirittura l'eliminazione totale – di alcune delle Missioni in corso.

Nel mese di marzo, affrontando il Consiglio sulle Relazioni Estere, l'ambasciatrice statunitense all'Onu, Nikki Haley, ha dato un preallerta quando ha contestato l'attuale stato delle operazioni di mantenimento della pace.

Foto: Delle bambine dal programma Safeguard Young People in Malawi, che fornisce informazioni sulla salute sessuale e sulla riproduzione, aiuta i giovani ad accedere ai servizi sanitari e offre formazione a mansioni d'inquadramento. Credit: UNFPA Malawi/Hope Ngwira.

Di J. Nastranis

NEW YORK (IDN) - Grazie a un nuovo studio ordinato dall'UNFPA, il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione, si è scoperto che spendere meno di 30 dollari all'anno per ogni persona può fare molto per la salute e l'educazione degli adolescenti. 

Questa notizia è stata pubblicata sulla rivista The Lancet alla vigilia dell'Incontro Mondiale delle Banche di primavera a Washington D.C. che si è tenuto dal 21 al 23 aprile del 2017. Qui capi della finanzia e dello sviluppo da 188 paesi sono stati selezionati per discutere la necessità cruciale di investire negli adolescenti.

Newsletter

Striving for People Planet and Peace 2017

MAPTING

Fostering Global Citizenship

 


Please publish modules in offcanvas position.